Questo articolo è stato letto 25 volte

L’avviso bonario per violazioni del codice della strada non può essere impugnato per vizi formali

A fronte della notifica di un avviso bonario per violazioni del codice della strada, che non è equivalente al precetto né è atto esecutivo, è inammissibile la deduzione a fondamento della sua impugnazione di vizi formali riferiti allo stesso avviso, residuando la possibilità di impugnare il verbale presupposto ove se ne censuri l’effettiva notificazione e l’avviso rappresenti il primo atto con il quale il destinatario è venuto a conoscenza dell’esistenza del titolo esecutivo formatosi per l’inutile decorso dei termini per il pagamento in misura ridotta.

Consulta la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *