Questo articolo è stato letto 36 volte

Le indicazioni dei giudici amministrativi sullo scorrimento delle graduatorie dei concorsi interni

Pur potendo fruire l’ente dello scorrimento delle graduatorie, formatesi a fronte di concorsi interamente riservati al personale interno, tuttavia, rispetto alle graduatorie provenienti da concorsi esterni, non esiste alcuna priorità o prevalenza rispetto all’indizione di nuovi concorsi pubblici decisi dall’ente. La recente giurisprudenza amministrativa, ha da un lato confermato la decadenza della graduatorie interne formatesi prima del 2010 (Consiglio di Stato, sentenza n.5884/2021) e, dall’altro lato confermato che non vi è alcun principio della preferenza per lo scorrimento della graduatoria nel caso in cui la graduatoria degli idonei non sia stata approvata all’esito del concorso pubblico (Consiglio di Giustizia Amministrativa, sentenza n.761/2021).

di Vincenzo Giannotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *