Questo articolo è stato letto 2 volte

Mobilità ed accesso alla dirigenza: le novità del Decreto Reclutamenti

Il d.l. n. 80/2021 (cd. Decreto Reclutamenti) detta importanti disposizioni sia con riferimento alla mobilità volontaria, per la quale è consentito che possa essere effettuata senza il consenso dell’ente di provenienza, con la contemporanea introduzione di numerose deroghe per gli enti locali medio piccoli, per le figure infungibili e per i neo, sia con riferimento all’accesso alla dirigenza, per la quale sono previsti il raddoppio, ma non per gli enti locali, della possibilità di conferire tali incarichi a tempo determinato, la introduzione del vincolo il ricorso a valutazioni delle capacità manageriali e delle attitudini nei concorsi e per le quali si consente il ricorso a concorsi riservati esclusivamente agli interni.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *