Questo articolo è stato letto 0 volte

Ricorsi basati sulla necessità dell’omologazione degli apparecchi per il controllo della velocità

Il Comando ha accertato, a seguito delle risultanze fotografiche dell’impianto di rilevazione, che il conducente non identificato di un veicolo ha superato la velocità massima consentita nel tratto di strada percorso e, ravvisando nel fatto violazione all’art. 142/ 8° comma del Codice della Strada, ha redatto il relativo verbale di accertamento avverso il quale il destinatario proprietario/conducente del veicolo ha presentato ricorso al Giudice di Pace.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *