Questo articolo è stato letto 10 volte

Rimborso spese legali ai dipendenti solo se l’assoluzione dal reato ne esclude la responsabilità

L’assoluzione ottenuta dal dipendente pubblico nel procedimento penale, con la formula “perché il fatto non sussiste”, non è sufficiente per ambire al rimborso delle spese legali sostenute nel procedimento penale. Sono queste le indicazioni contenute nella sentenza n. 4535/2020 del TAR Campania che ha giudicato legittimo il diniego dell’Amministrazione al rimborso delle spese legali reclamate da alcuni dipendenti pubblici.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *