Spazio di sosta riservato ai disabili

Il caso. Il titolare di un contrassegno invalidi, senza patente di guida, ha ottenuto l’assegnazione di uno stallo di sosta gratuito vicino alla propria abitazione, in conformità all’art. 381 del regolamento stradale.

Il Comune, con successivo provvedimento regolamentare, ha introdotto una limitazione per la concessione degli stalli, ovvero che il richiedente, munito di contrassegno invalidi, sia anche titolare di una patente di guida.

E’ quindi il regolamento comunale che può decidere di limitare l’assegnazione dell’eventuale spazio di sosta riservato solo ai soggetti titolari di contrassegno invalidi muniti anche di patente di guida.

La disposizione restrittiva è legittima nonostante il codice stradale ammetta questa possibilità anche per i soggetti non titolari di licenza.

Consulta la sentenza  n. 1423/2018, Tar Sicilia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.