MAGGIOLI EDITORE - Polnews


Personale
Il principio della immediatezza della contestazione dell'addebito e della tempestività del recesso datoriale trova la sua ratio nell'esigenza di osservanza delle regole di buona fede e di correttezza nell'attuazione del rapporto. Il datore di lavoro deve portare a conoscenza del lavoratore i fatti emersi a suo carico non appena essi gli appaiono ragionevolmente sussistenti, non potendo procrastinare le contestazioni fino al momento in cui ritiene di averne assoluta certezza - Corte di Cassazione, sez. lavoro, 21/3/2014, n. 6715

Vedi il testo della sentenza

_