Veicoli appartenenti alla categoria N in macchine operatrici semoventi con capacità di carico: inquadramento

Con la circolare del 5/7/2018 il MIT fornisce alcuni chiarimenti in merito ad alcune problematiche presenti a seguito delle trasformazioni in macchine operatrici di veicoli già immatricolati in precedenza nella categoria N.

Le disposizioni che disciplinano la materia delle trasformazioni dei veicoli delle categoria N in macchine operatrici sono rivolte a garantire la sicurezza della circolazione stradale nel rispetto della destinazione delle stesse macchine stabilite dall’art. 58 del Codice della Strada.

La funzione di una macchina operatrice non è quella di effettuare trasporto di persone o cose non connesse al ciclo operativo della macchina o del cantiere. Peraltro, proprio in virtù delle loro caratteristiche, le macchine operatrici sono destinate ad essere utilizzate saltuariamente per la circolazione su strada.

Consulta la circolare 5/7/2018, MIT

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.