Questo articolo è stato letto 1 volte

Attrazioni dello spettacolo viaggiante: aggiornamento

attrazioni-dello-spettacolo-viaggiante-aggiornamento.jpg

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha introdotto, con il DM 18 luglio 2016, tre nuove attrazioni dello spettacolo viaggiante, ovvero:

Medie attrazioni

– Caduta Libera (Free Fall). «Montagna d’aria costituita da materasso gonfiabile di m. 8,00 x 6,00 x 2,00 che ammortizza la caduta in piena sicurezza e divertimento, su cui gli utenti possono saltare da una struttura metallica sulla quale sono poste due piattaforme rispettivamente a circa m. 3,5 e m. 5,00 di altezza»;

– Minislitta. «Attrazione costituita da struttura metallica che si sviluppa in altezza dal suolo alla piattaforma di partenza di inizio scivolata non superiore a metri 5,00. Il pubblico, raggiunta la vetta per mezzo di scala o rampa fissa, si lascia liberamente scivolare sulla parte obliqua senza ostacoli fino a raggiungere la parte piu’ bassa»;

Grandi attrazioni

– Capovolta 360°. «Struttura fissata al suolo o ad un semirimorchio, costituita da una colonna verticale, che puo’ ruotare sul proprio asse di 360° solo nel caso del fissaggio al suolo. Al vertice della colonna e’ applicato un centro di rotazione, al quale sono appesi due bracci metallici contrapposti che ruotano l’uno in senso opposto all’altro, fino a compiere, a loro volta, rotazioni di 360°. Ogni braccio rotante supporta ad una estremita’ un contrappeso e all’altra estremita’ quattro vetture, ognuna delle quali ospita due passeggeri, garantendo, in sicurezza, la massima visibilita’ e liberta’ di movimento di gambe e braccia (max 8 passeggeri per braccio). La ritenuta del passeggero e’ di tipo singolo con “maniglione sovraspalla”». 

 

Leggi il DM 18 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>