Questo articolo è stato letto 1 volte

Autotrasporto: il Ministero del Lavoro ribadisce la competenza degli ispettori alla verifica di registri di servizio e dischi cronotachigrafi

autotrasporto-il-ministero-del-lavoro-ribadisce-la-competenza-degli-ispettori-alla-verifica-di-registri-di-servizio-e-dischi-cronotachigrafi.jpg

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Nota n. 21281 del 18.11.2016 avente ad oggetto: “Autotrasporto: sentenza della Corte di Cassazione n. 20594 del 12 ottobre 2016“, ha ribadito la competenza degli ispettori del Ministero del lavoro all’irrogazione di sanzioni relative alla violazione dell’articolo 174, Codice della strada, a seguito dell’esame dei registri di servizio e dei dischi cronotachigrafi installati sull’autoveicolo.
Secondo il principio richiamato dalla Suprema Corte nella sentenza in oggetto, l’esame della citata documentazione è finalizzato all’accertamento del rispetto dei limiti temporali dell’orario di lavoro non solo per esigenze di sicurezza della circolazione, ma anche per la tutela del lavoratore.
Di conseguenza, i soggetti preposti a tale verifica sono anche quelli funzionalmente titolari del controllo delle condizioni di lavoro, legittimati alle relative contestazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>