Questo articolo è stato letto 1 volte

La tutela della privacy nel rapporto di lavoro (parte II)

I datori di lavoro, pubblici e privati, possono trattare dati personali solo se strettamente indispensabili all’esecuzione del rapporto; tali dati vanno trattati esclusivamente dal personale incaricato e devono essere adeguatamente protetti; deve essere garantita la sfera della “riservatezza nelle relazioni personali e professionali; possono essere trattati dati relativi alla “sfera personale ed alla vita privata dei lavoratori (ad esempio i dati sulla residenza e i recapiti telefonici) e dei terzi (ad esempio dati relativi al nucleo familiare per garantire determinate provvidenze”.

 

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>