Questo articolo è stato letto 5 volte

Minori stranieri non accompagnati: sì al senato, chi arriva solo non potrà mai essere respinto

minori-non-accompagnati-legge-zampa.jpg

Sì definitivo alla legge Zampa recante “Disposizioni in materia di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati”. Il 29 marzo il senato ha approvato la proposta di legge formulata per la prima volta nel 2013. Le principali novità:

  • Minore straniero non accompagnato. Viene chiaramente identificata la figura del “minore non accompagnato” che risponde a questa definizione enunciata all’art. 2: “il minorenne non avente cittadinanza italiana o dell’Unione europea che si trova per qualsiasi causa nel territorio dello Stato o che è altrimenti sottoposto alla giurisdizione italiana, privo di assistenza e di rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili”;
  • Mai più minori respinti. Punto focale della legge è l’articolo 3, che sancisce il divieto assoluto di respingimento del minorenne che sia giunto in Italia solo: “in nessun caso può disporsi il respingimento alla frontiera di minori stranieri non accompagnati”;
  • Affidamento familiare. Sarà compito degli Enti Locali sensibilizzare e formare gli affidatari e favorire questo tipo di soluzione rispetto al ricovero in una struttura di accoglienza;
  • Sistema informativo nazionale dei minori non accompagnati. È istituita una banca dati in cui far confluire la “cartella sociale” del minore, al fine di garantirne il suo superiore interesse e i suoi diritti e, in particolare, il suo diritto alla protezione.

Consulta la proposta di legge approvata al Senato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>