Questo articolo è stato letto 29 volte

Redazione del verbale di contestazione

Il verbale notificato può essere redatto anche in un tempo successivo rispetto all’accertamento della violazione.
E’  consentito all’agente accertatore, che si trovi in condizioni di tempo o di luogo tali da non consentire l’immediata contestazione, di provvedere alla redazione del verbale di contravvenzione anche in un momento successivo a quello dell’effettiva violazione, purché la notificazione del verbale al responsabile dell’infrazione o all’obbligato in solido avvenga comunque nel termine di 90 giorni previsto dall’art. 201 primo comma del Codice della Strada.

 

Consulta la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>