Questo articolo è stato letto 8 volte

Risarcito il passante ferito dal carico di un veicolo in sosta

risarcito-il-passante-ferito-dal-carico-di-un-veicolo-in-sosta.jpg

Il caso. Il Tribunale di Nuoro rigettava la domanda di risarcimento del danno richiesta da un passante nei confronti della compagnia assicurativa, in seguito alle lesioni subite derivanti dalla caduta di un cancello che era caricato sopra un trattore in sosta su strada pubblica; la caduta avveniva in seguito ad un improvviso spostamento del veicolo.

Il passante fa ricorso in Cassazione lamentando che nei giudizi di merito non era stato preso in considerazione un principio espresso dalle Sezioni Unite in tema di circolazione di veicoli e applicazione della normativa sulla RCA.

I Giudici di legittimità riconoscono che, secondo la giurisprudenza delle Sezioni Unite, «circolazione è anche la sosta del veicolo e che le operazioni di carico e scarico del veicolo sono in funzione del suo avvio nel flusso della circolazione, così come qualsiasi atto di movimentazione di esso o delle sue parti (quale apertura, chiusura sportelli, ecc.), con la conseguenza che, quando avvengano sulla pubblica via, danno luogo all’applicabilità della normativa sull’assicurazione per la RCA».

La Corte sottolinea inoltre che per l’operatività della RCA è necessario che il veicolo mantenga le caratteristiche sue proprie, sia sotto il profilo funzionale che concettuale e nel caso di specie risulta palese che il trattore possa utilizzarsi come mezzo di trasporto di cose e che il trasporto di un cancello configuri «un utilizzo non certo abnorme del trattore». Il ricorso viene accolto.

Consulta l’ordinanza n. 27759/2017, Cassazione civile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>