Accertamento d’ufficio della mancanza di copertura assicurativa e invito alla presentazione dei documenti

Con due circolari del 2019 e 2020 il Ministero dell’Interno (ferma restando l’esclusione della contestazione differita d’ufficio basata su sistemi/strumenti non omologati/approvati per la rilevazione delle violazioni della mancata assicurazione o revisione del veicolo), ha ammesso la contestazione non immediata su strada, successiva ad ulteriori accertamenti, nel solo caso in cui l’operatore su strada, allertato da sistemi/strumenti ad es. di VDS, sia stato impossibilitato a procedere al fermo del veicolo ecc.

Continua a leggere l'articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.