Questo articolo è stato letto 10 volte

Fermo di identificazione e comportamento arbitrario del pubblico ufficiale

Nessuno di questi elementi sembra riscontrabile se la mancanza di collaborazione non si è concretata nell’atto sollecitato finalizzato all’identificazione – le generalità da fornire – ma nell’intenzione del soggetto di non subire il contegno legato al dover scendere dall’auto per ribadire un dato già fornito.

Vedi il testo della sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *