Questo articolo è stato letto 17 volte

Gara in velocità non autorizzata

La partecipazione ad una gara in velocità non autorizzata non è assorbita dal delitto di omicidio colposo perché si lascerebbe ingiustamente impunita la pericolosissima condotta di chi partecipa ad una gara tra veicoli a motore non autorizzata su strada pubblica. Il reato di gara in velocità di cui all’art. 9-ter, del codice della strada è doloso, mentre quello di cui all’art. 589 c.p. è colposo;  mediante il primo il legislatore mira a garantire la sicurezza della circolazione e dei trasporti, anche – ma non esclusivamente – sotto il profilo della integrità fisica e della vita degli utenti della strada, mentre il secondo tutela la vita; che il primo, almeno con riferimento all’ipotesi di cui al comma 1, incrimina una mera condotta ed è di pericolo, mentre il secondo è chiaramente un illecito di danno e di evento.

Consulta la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *