In primo piano

In materia di rifiuti l’ ordinanza contingibile e urgente è illegittima se esiste norma specifica

Secondo il consolidato indirizzo dell’organo di giustizia amministrativa, ribadito dal  TAR Campania Sez.  n. V con sentenza n.6119   3 ottobre 2022 , il potere sotteso all’adozione di un’ordinanza contingibile e urgente ha necessariamente contenuto atipico e residuale e può essere esercitato solo quando specifiche norme di settore non conferiscono il potere di emanare atti tipici per risolvere la situazione di emergenza. Orbene, qualora sia stato esercitato il potere di ordinanza extra ordinem,  in luogo di quanto previsto dall’art. 192 del D. Lgs. n. 152/2006 con riferimento all’abbandono e il deposito incontrollati di rifiuti e – per i siti inquinati – all’art. 242 (che dettano specifiche norme in caso di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti), è da escludersi la possibilità, da parte delle Pubbliche Amministrazioni, di ricorrere al potere extra ordinem proprio dei provvedimenti contingibili e urgenti.

di Gabriele Mioghela

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.