La morte dell’imprenditore dopo la notifica di un verbale all’impresa (parte II)

Ci si è posti il problema del limite esterno dell’efficacia dell’effetto estintivo della morte, arrivando a domandarsi, soprattutto in ordine alla posizione dell’obbligato in solido, se la morte del trasgressore giustificasse, prima o dopo la formazione del ruolo, la richiesta di restituzione per indebito arricchimento della pubblica amministrazione.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.