Questo articolo è stato letto 7 volte

Omessa comunicazione dei dati del conducente in pendenza di giudizio

Se la violazione non è stata contestata nell’immediatezza del fatto, i dati del conducente debbono essere comunicati all’organo accertatore a cura del proprietario del veicolo o di altro obbligato in solido, ai sensi dellart. 196 del codice della strada, entro sessanta giorni dalla notifica del verbale di contestazione.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *