Questo articolo è stato letto 4 volte

Personale

L’utilizzo di tali espressioni aggiuntive determina la sicura identificabilità della provenienza degli elaborati in base alla indicazione inserita in capo alla “brutta copia” dell’elaborato e, pertanto, giustifica la fondatezza giuridica del dubbio sulla non difficile riconoscibilità degli scritti, nonché la fondatezza giuridica della esclusione dal concorso.

Vedi il testo della sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *