Questo articolo è stato letto 9 volte

Sorpasso ciclisti: in arrivo una modifica all’art. 148 C.d.S.?

Nessuno tocchi i ciclisti! È in arrivo una modifica al Codice della Strada che introdurrà, all’art. 148 C.d.S., una distanza laterale minima per poter effettuare il sorpasso: almeno un metro e mezzo. Il DDL salvaciclisti è già stato assegnato alla commissione Senato competente e attende ora l’inizio dell’esame.

L’esame delle statistiche relative alla circolazione dei velocipedi sulle strade italiane dimostra che la norma è necessaria dalle attuali condizioni di pericolo: ogni anno muoiono sulle nostre strade circa 250 ciclisti e il numero dei feriti, pari a 16.000 circa, è ancora più allarmante. Sono le tratte extraurbane a costituire il maggiore pericolo, in particolare a causa della elevata differenza di velocità che intercorre fra biciclette e veicoli a motore, che spesso induce i conducenti di questi ultimi ad avventurarsi in azzardati e rischiosi sorpassi.

Ciò non sarà più consentito se il DDL dovesse essere approvato. Il disegno di legge introdurrebbe un comma 3-bis all’art. 148 C.d.S. Eccolo:

«3-bis. È vietato il sorpasso di un velocipede a una distanza laterale minima inferiore a un metro e mezzo».

La sanzione? Come indicato dal comma 16 del medesimo articolo: da euro 163 a euro 651. Automobilista avvisato…

Consulta il testo del DDL salvaciclisti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *