Questo articolo è stato letto 0 volte

Accesso documentale e procedimento disciplinare

Deve ritenersi illegittimo il rigetto dell’istanza ostensiva presentata dal soggetto direttamente coinvolto in un procedimento disciplinare.
Dalla sentenza del Consiglio di Stato, Sez. IV, 13 gennaio 2020, n. 282, si ricava anche un ulteriore corollario, ovvero che qualora vi sia stata una illegittima limitazione dell’esercizio del diritto di accesso documentale, tale vizio genetico si scarica sul provvedimento conclusivo (vizio derivato del provvedimento).

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>