Questo articolo è stato letto 2 volte

Patenti di guida rilasciate in Marocco: conversione

patenti-di-guida-rilasciate-in-marocco-conversione.jpg

Con la circolare in oggetto il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comunica che nel corso delle procedure concernenti l’aggiornamento del vigente Accordo di reciprocità tra Italia e Marocco in materia di patenti di guida, a seguito dell’entrata in vigore nell’agosto 2016, di nuove norme per i titolari di patente di guida marocchina valida per le categorie C e D è prevista una visita medica ogni due anni, la cui effettuazione è attestata da uno specifico Certificato che deve essere unito alla patente.

La stessa procedura è prevista – sempre ogni due anni – per i titolari di patente valida per la categoria B che abbiano superato i 65 anni di età.

Detto Certificato dovrà quindi essere sempre presentato agli Uffici della Motorizzazione nel caso di richiesta di conversione di patenti marocchine valide per le categorie C e D. Per la categoria B, invece, solo nel caso in cui il titolare abbia superato i 65 anni.

Consulta la Circolare, prot. n. 10370, MIT

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>