Questo articolo è stato letto 0 volte

Regolamento comunale delle insegne

regolamento-comunale-delle-insegne.jpg

In base agli artt. 23 del codice della strada e 51 del Regolamento di attuazione è vietato lungo le strade o in vista di esse collocare insegne, cartelli, manifesti, impianti pubblicitari ecc, i quali per dimensione, forma, colore, disegno o ubicazione possono ingenerare confusione con la segnaletica stradale ovvero possono renderne difficile la comprensione, o ridurne la visibilità o l’efficacia ovvero arrecare disturbo agli utenti della strada con conseguente pericolo per la circolazione.
Tuttavia tale restrizione non può tradursi, da parte dei comuni, in disposizioni regolamentari sui mezzi pubblicitari che dispongano o vengano interpretate come un’inibizione generalizzata di detti cartelli o insegne sul suolo pubblico all’interno dei centri abitati.
In ragione dell’ampiezza del divieto imposto dall’impugnato regolamento comunale, esteso all’intero suolo pubblico all’interno del territorio comunale, peraltro non giustificata da situazioni contingenti quali l’adozione ad esempio di un piano generale degli impianti, risulta evidente che la norma regolamentare ed il connesso provvedimento che esprime parere sfavorevole alla richiesta di autorizzazione alla installazione di cartelli lungo una strada statale, si pongono in un insanabile contrasto con il contenuto delle disposizioni del codice della strada e anche con il principio di libera iniziativa economica di cui all’art. 41 della Costituzione, il quale può essere compresso soltanto in funzione della tutela di principi paritari quali quello della sicurezza della circolazione stradale.

Vedi il testo della sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>