Questo articolo è stato letto 96 volte

Revoca delle concessioni demaniali per uso difforme non autorizzato

Il Consiglio di Stato, ritiene legittima la revoca della concessione demaniale da parte del Comune se, da accertamenti in loco da parte della Capitaneria di porto, risulta che le attività svolte nell’area in concessione per stabilimento balneare sono ascrivibili alla nozione di “feste, animazioni ed altre forme di intrattenimento”  per le quali, ai sensi della pertinente Ordinanza balneare, è richiesto il  rilascio di un’autorizzazione.

Consulta la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>