Questo articolo è stato letto 0 volte

Sfratti: decide il giudice amministrativo sull’atto del prefetto che nega l’impiego della forza pubblica

sfratti-decide-il-giudice-amministrativo-sullatto-del-prefetto-che-nega-l-impiego-della-forza-pubblica.png

Le Sezioni Unite con la sentenza n. 17620 del 17 luglio 2017, hanno ritenuto che l’impugnazione, da parte di Confedilizia, di provvedimenti che, in via generale, neghino la forza pubblica per tutte le esecuzioni degli sfratti per un certo periodo dell’anno, spetti alla giurisdizione del giudice amministrativo.

La posizione giuridica soggettiva fatta valere in sede amministrativa è una situazione di interesse legittimo, mirando all’annullamento di provvedimenti impugnati in quanto lesivi dell’interesse generale di tutti i proprietari degli immobili e comunque volti al fine di prevenzione e controllo del territorio, come tali meritevoli di tutela pubblicistica.

Consulta la sentenza n. 17620/2017, Corte di Cassazione civile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>