Analisi del rischio nell’emergenza covid: variabili ed indicazioni

L’analisi del rischio da contagio da SARS-CoV-2 nell’ambito lavorativo deve necessariamente partire dall’analisi e successiva classificazione secondo tre variabili:

  • Esposizione: la probabilità di venire in contatto con fonti di contagio nello svolgimento delle specifiche attività lavorative (si veda per tutte le attività del settore sanitario);
  • Prossimità: le caratteristiche intrinseche di svolgimento del lavoro che non permettono un sufficiente distanziamento sociale per parte del tempo di lavoro o per la quasi totalità;
  • Aggregazione: la tipologia di lavoro che prevede il contatto con altri soggetti oltre ai lavoratori dell’azienda (si pensi alla ristorazione, al commercio al dettaglio, al trattenimento, al settore alberghiero).

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.