Questo articolo è stato letto 8 volte

Il TAR Lazio censura il silenzio dell’amministrazione comunale

Il TAR Lazio, Roma, Sez. II-quater, con sentenza n. 13523 del 26/11/2019 si pronuncia in tema di concessioni richieste e silenzio assenso dell’amministrazione comunale.
Nei fatti, il ricorrente è titolare di concessione di occupazione suolo pubblico per installazione di chiosco bar. Il Comune le aveva intimato di provvedere entro 30 giorni allo spostamento a propria cura e spese del manufatto in oggetto dal sito attuale ad altra particella catastale, sempre nella stessa piazza ma dalla parte opposta, prescrivendo di “attivare tutte le pratiche necessarie” , non meglio specificate.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *