Questo articolo è stato letto 2 volte

Impugnazione dei verbali e revisione della patente per azzeramento del punteggio

Il provvedimento con il quale è disposta la revisione della patente di guida (art. 128, codice della strada), anche se può essere originato dall’accertamento di una violazione al codice della strada, tuttavia, dopo la L. n. 120/2010, non sempre ne è conseguenza automatica, né può esserne considerato sanzione accessoria: nella ordinarietà dei casi si tratta di un provvedimento amministrativo, rimesso alla discrezionalità dell’amministra­zione per la migliore tutela della sicurezza della circolazione stradale, ed anche dello stesso conducente soggetto alla revisione, e trattandosi di esercizio di poteri che implica valutazioni di ordine tecnico e discrezionali

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *