Questo articolo è stato letto 7 volte

Rilascio di titolo edilizio e di autorizzazione all’esercizio di attività commerciale

In un caso esaminato dai giudici del TAR Toscana (n. 312/2017 del 14 febbraio 2017, sul ricorso n. 711 del 2016) si rileva come “la realizzazione del manufatto insistente su suolo antistante il pubblico esercizio sarebbe stata regolarmente autorizzata, secondo l’amministrazione comunale, attraverso il rilascio della concessione di occupazione del suolo pubblico non necessitando di uno specifico titolo edilizio. I giudici amministrativi di primo grado in un passaggio della sentenza espressamente affermano l’illegittimità di tale interpretazione: “dalla documentazione versata agli atti appare evidente che, fino all’inizio della indagine intrapresa dalla Procura della Repubblica, il Comune fosse orientato a ritenere sufficiente ai fini della legittimazione delle strutture da realizzare sui posteggi la autorizzazione alla occupazione di suolo pubblico e che, pertanto, il suo mancato intervento sanzionatorio non fosse dovuto ad una mera inerzia protrattasi nel tempo ma ad una vera e propria prassi interpretativa ancorché non conforme a legge”.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>